news

news (5)

SI COMUNICA AI FUTURI TARTUFAI CHE LE DOMANDE PER L'AMMISSIONE  ALL'ESAME PER CONSEGUIRE IL PATENTINO

DI RICERCA E RACCOLTA TARTUFO SCADRANNO IL GIORNO 8 (otto)  DI FEBBRAIO  L'ESAME SI TERRA' PRESSO I LOCALI

DELLA PROVINCIA IN VIA DELLA LIRICA N.21 IL GIORNO 1° MARZO ORE 8,30 CIRCA .

 

CODESTA  ASSOCIAZIONE COMUNICA AI FUTURI TARTUFAI  CHE TERRA' DUE LEZIONI : NELLE SERATE DEL 22 DI

FEBBRAIO PRESSO IL CIRCOLO NUOVA EUROPA  A FAENZA  VIALE OBERDAN N .8

ED IL 28 DI FEBBRAIO PRESSO LA SEDE DELLA ASSOCIAZIONE  PIAZZA MONTI N.3 ALFONSINE.

IL GIORNO 22 DI FEBBRAIO LE LEZIONI SULLA BIOLOGIA DEL TARTUFO SONO PRESENZIATE DAL DOTT. RICCARDO BARONI

AGRONOMO  MICOLOGO.

IL 28 DI FEBBRAIO  IL PRESIDENTE LUIGI PELLICONI  CON ALCUNI SOCI ILLUSTRERA' TUTTA LA PARTE LEGISLATIVA

ED UNA SERIE DI QUIZ.

INFO  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel. 339-3546640 

Venerdì, 12 Gennaio 2018 01:25

Addestramento Cani

Scritto da

 

 

 

 

Campo addestramento cani località Taglio Corelli, gestito dall’Associazione Tartufai Ravenna

Venerdì, 12 Gennaio 2018 01:18

Lavori di manutenzione straordinaria

Scritto da

 

 

 

 

Lavori di manutenzione straordinaria da parte dell’Associazione, sul canale dei mulini per estirpare le piante infestanti

 

Giovedì, 11 Gennaio 2018 17:38

Stato attuale della Tartufaia di Villapianta

Queste foto sono della tartufaia piantumata dalla nostra associazione negli anni ’90 a Villapianta, nella scarpata dell’argine del canale destro del Reno, sotto il comune di Alfonsine

Questa associazione ha un impegno scritto con il comune di Alfonsine ed il consorzio di Bonifica della Romagna Occidentale con sede a Lugo, la manutenzione delle piante, ed il rispetto dell’argine con il relativo sfalcio annuale.

Purtroppo questo è lo stato attuale dopo una stagione di ricerca tartufo in cui si vedono chiaramente gli atti vandalici e il mancato rispetto delle chiusure delle buche, dove probabilmente hanno prelevato il tartufo e che i tartufai vandali e delinquenti, non soci, con questa condotta mettono inconsapevolmente a repentaglio la capacità riproduttiva attraverso la micorizzazione dell’apparato radicolare delle piante.

Il risultato sarà che tra pochi anni non avremo più la produzione del tartufo in questa tartufaia naturale.

Martedì, 17 Ottobre 2017 10:21

Benvenuti

Scritto da

Benvenuti nel nuovo sito!